Log in
slide show

MAURIZIO ROLLI'S CALIFORNIA DREAM BAND - 23 MARZO 2018

Otmaro Ruitz piano
Manuel Trabucco sax
Christian Mascetta chitarra elettrica
Maurizio Rolli basso elettrico
Marvin Smitty Smith batteria

La band si forma nel 2015 a Los Angeles in occasione del Namm, la più grande fiera di strumenti musicali del mondo che ospita ogni anno alcuni tra i musicisti

migliori sul mercato internazionale chiamati a rappresentare marchi di strumenti che hanno contribuito a fare la storia della musica. Dopo alcune esibizioni nei più famosi club della Baja California come L'Alvas Room e il Blue Whale di Studio City ed un tour in Italia, la Band si ferma per un anno prima di ripartire con una formazione parzialmente rinnovata.

Nel 2017 la band si riunisce ancora in occasione del Namm show, partecipando al mega evento “Bass bash Festival”, un festival dedicato ai bassistiche sfrutta la contemporanea presenza dei migliori strumentisti ospiti della fiera di Strumenti musicali. In questa occasione, la California Dream Band viene accolta da una standing ovation del pubblico, composto in gran parte di musicisti professionisti provenienti da molte parti del mondo, a riprova della qualità di una musica ricca di elementi e influenze di ogni genere e dalle doti tecniche dei singoli artisti.

La loro musica, infatti, corre su una struttura ritmica che spazia dai più tradizionali ritmi europei a quelli latini come il tango, la buleria, il tanguillo e la solea con spunti del samba e un pizzico di immancabile swing. Il risultato è una musica fresca, nuova, mai ovvia, con sorprendenti figure armoniche che risvegliano memorie arricchite da tradizioni spesso soffocate nella moderna musica di consumo.

La band rappresenta un po' la realizzazione dell' “American dream” di Maurizio Rolli, da sempre fan dei numerosi musicsti d'oltreoceano che hanno contribuito a creare la storia del jazz moderno ma anche la sua storia musicale. Nasce così una "superband" che riassume alcune delle esperienze passate da Rolli durante la sua carriera come bassista (già al fianco del trio di Hiram Bullock, del “Trio of Oz” di Omar Hakim e Rachel Z, del Dean Brown and Dave Weckl project, di Bob Mintzer, Jim Hall, Peter Erskine, Mike Stern, Alex Acuña, Winton Marsalis, Dave Liebman e, come compositore e arrangiatore con Chaka Khan e la Metropole Orkest (diretta da Vince Mendoza), la Chicago Jazz Orchestra, la Rolli's Tones big Band e l'Orchestra sinfonica Abruzzese. Musica originale, quindi, e qualche speciale arrangiamento di classici del rock, una singolare fusion dal sapore contemporaneo, caratterizzata da influenze folkloriche di origine latina (dalla tarantella, al flamenco, al samba e al montuno), nord europea e dalla musica colta europea, eseguita con energia da alcuni tra i migliori musicisti della scena internazionale, tutte di stanza nell'area di Los Angeles.

Con Rolli, al pianoforte ci sarà Otmaro Ruiz, pianista nella band di J.McLaughlin, A.Caron, Frank Gambale, Gino Vannelli,Dianne Reeves, Vinnie Colaiuta band, Arturo Sandoval e vincitore di un Grammy Award come direttore musicale di Dianne Reeves e nominato al Grammy 2016 per il suo album Lado B. Considerato uno dei più importanti pianisti jazz nel panorama internazionale contemporaneo il venezuelano Otmaro Ruiz è ben noto per le sue doti di versatilità e virtuosismo. alla batteria Marvin "Smitty" Smith, sin da giovanissimo prodigio collaboratore di Sonny Rollins, Sting, Dave Holland e Steve Coleman: un fuoriclasse sia della tradizione che dei nuovi linguaggi hip hop. ai sassofoni Manuel Trabucco, giovane promessa italiana, dal suono emozionante e dal fraseggio moderno, che si e già esibito al fianco di Bob Mintzer, Hiram Bullock, Mike Stern. alla chitarra il giovanissimo e talentuoso Christian Mascetta, vincitore, nel 2016, del concorso "Chicco Bettinardi", del Festival nazionale dei Conservatori (primo e secondo premio), nel 2017 del concorso intitolato a Marco tamburini, del concorso per gruppi del festival di Tuscia jazz vincendo il premio come miglior nuovo talento, ed è chitarrista della band Fusion “Sensaction”, con cui ha inciso il suo primo disco, e della “Rolli's tones big band”, big band capitanata dallo stesso M.Rolli specializzata nella rivisitazione di classici dell'Hard Rock in veste “orchestrale”.

Log in or Sign up