Log in
slide show

Ecco la nuova stagione 2016/2017 Si parte il 20 ottobre 2016 con Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura

Il Cotton Jazz Club Ascoli torna con un calendario di grandi nomi della scena internazionale. Per una serie di concerti che quest’anno saranno ospitati nella sede meravigliosa del Cotton Lab, cornice ideale per la nuova stagione di musica. Ecco i primi sei concerti, la prima metà di una lunga e appassionante stagione

Il Cotton Jazz Club Ascoli riparte il 20 ottobre, con una nuova stagione, con tanti nomi intriganti, un calendario vario, ricco di generi diversi, con molte novità e con un unico filo conduttore: la grande musica.

Leggi tutto...

“Tienimi dentro te. Come la musica mi ha salvato la vita”

Intervista a Paolo di Sabatino

La musica protagonista da sempre, un libro, i grandi musicisti incontrati in giro per il mondo, le passioni, le delusioni e le risate. Paolo Di Sabatino racconta il suo libro in una conversazione tra musica e parole, con Fabio Concato e Alceste Ayroldi.
Martedì 22 dicembre 2015, ore 18:00, al COTTON LAB via del Commercio Via del Commercio, Zona Industriale Marino del Tronto, Ascoli Piceno (venendo da Ascoli, 2 km dopo l'Oasi sulla destra)

“Tienimi dentro te. Come la musica mi ha salvato la vita”. Sin dal titolo del libro si capisce che deve esserci qualcosa di speciale tra le persone che ne parlano al Cotton Jazz Club Ascoli, in una presentazione organizzata al Cotton Lab (martedì 22 dicembre ore 18). Uno è l’autore: Paolo Di Sabatino, pianista, compositore, musicista prolifico, creativo e tenace che ha collaborato – e continua a farlo – con i nomi più importanti del jazz contemporaneo, italiani e non, all’attivo una serie di progetti musicali innovativi, eleganti, raffinati, due partecipazioni a San Remo e tante, tante idee per le mani e per la testa. L’altro è Fabio Concato, l’autore di una canzone da cui il libro prende il titolo. Tra i due una collaborazione artistica che Paolo Di Sabatino definisce con parole molto chiare: “È una cosa meravigliosa”.

tienimi dentro

“Amo da sempre Fabio Concato, sin da quando ho iniziato a capire qualcosa di musica è stato uno dei fari della mia formazione, racconta il pianista teramano. “Anni fa cercava un tastierista, feci un provino e non mi prese. Poi nel 2011 l’ho chiamato a far parte di ‘Voices’, un disco che ho fatto con diversi cantanti, e da lì ci siamo tenuti in contatto. L’anno dopo abbiamo lavorato insieme in un tour che è stato bellissimo. E poi gli ho proposto di mettere in piedi un progetto per rivisitare i suoi brani. Lui è stato molto contento ed è nato ‘Fabio Concato con Paolo di Sabatino Trio’, un progetto che stiamo portando in giro e abbiamo in questi giorni molti appuntamenti, alcuni prestigiosi come il Blue Note di Milano”.

Immaginate allora che cosa possa significare poter mettere le mani sulle canzoni e sulle musiche della propria formazione e suonarle insieme all’artista che ha sempre rappresentato un punto di riferimento per un giovane musicista. “Lavorando a questo progetto, più di una volta mi sono emozionato fino a commuovermi”, confessa Paolo Di Sabatino: “Quando suoniamo insieme è una sensazione meravigliosa, lui mi prende il cuore e me lo spreme. A quattordici anni andavo a ruota con ‘Fiore di maggio’, ‘Tienimi dentro te’ e adesso suonarli con lui è una cosa indescrivibile”.

Il sodalizio continua, dal palco e dalla sala d’incisione, anche sulla carta stampata, tanto che Concato ha accordato il permesso di utilizzare il titolo della sua canzone per la copertina ed ha scritto una bellissima postfazione a questa raccolta di racconti, episodi e sensazioni che Di Sabatino mette insieme con la scrittura, passando in rassegna i suoi anni vissuti nella musica, dall’infanzia alla maturità. Certo, non tutti gli incontri con musicisti, anche mostri sacri, si sono rivelati umanamente straordinari, ma anche questi fanno parte dell’esperienza e stanno nelle pagine del libro, insieme a episodi che toccano corde molto diverse, anche allegre e divertenti.

“Il libro – spiega l’autore – nasce da una chiacchierata con un amico, Fabio Salvatore, scrittore e attore pugliese, curatore di una collana per la Imprimatur, editore che ha poi pubblicato il libro. Ascoltando le mie vicissitudini in giro con la musica, episodi, incontri, Fabio mi ha proposto di scriverne e io mi sono messo a scrivere. L’ho fatto con grande timore, sono un lettore e so che scrivere è una cosa difficile, ma mi ha incoraggiato sin dall’inizio, e di questo lo ringrazio molto, poi è venuto tutto molto spontaneo”.

Dieci capitoli, “come le dieci dita delle mani”, dice di Sabatino, per raccontare il proprio rapporto con la musica sin dall’infanzia, “quando siamo stati sollecitati a fare musica”. Una risata interrompe la conversazione perché, sì, diciamo che “è un eufemismo, diciamo che mio fratello ed io siamo stati spinti energicamente a fare musica. Nel libro racconto di mio padre, pianista anche lui, che è stato il mio insegnante, che ci ha imposto la musica, e che fu spinto a fare musica da mio nonno musicista anche lui. Ora tocca a me con i miei figli”. Scherza, perché poi è diventata una enorme passione: “Ora che la musica è, fortunatamente, il mio lavoro e la mia vita, devo ringraziare mio padre per essere stato così deciso”.

I racconti del libro dipingono l’evoluzione di questa passione: “Racconto della gavetta, dei miei figli, di un mio amico che è venuto a mancare anni fa. Ci sono episodi che fanno un po’ riflettere, che fanno un po’ sorridere. C’è la passione per il calcio e Lee Konitz, ci sono episodi divertenti ed episodi meno divertenti, addirittura traumatici per un giovane musicista”. Insomma ci sono molte sfumature nel libro di Paolo di Sabatino, tutte intrise di una vita vissuta precocemente dentro la musica e sono la testimonianza di molto di quello che rappresenta, dietro le quinte, diventare un musicista.

Tienimi dentro te - Un incontro tra parole e musica con Paolo Di Sabatino, Fabio Concato e Alceste Ayroldi.
Evento organizzato dal Cotton Jazz Club Ascoli ad ingresso gratuito.
Quando: martedì 22 dicembre 2015, ore 18:00
Dove: COTTON LAB via del Commercio Via del Commercio, Zona Industriale Marino del Tronto, Ascoli Piceno (venendo da Ascoli, 2 km dopo l'Oasi sulla destra)

Leggi tutto...

Enrico Rava: l’essenza del jazz più grande

Ogni suo concerto è una specie di festival per conto suo. Dentro ci trovate di tutto: il lato più romantico del jazz, segmenti di pura e magistrale improvvisazione, sonorità della migliore cultura musicale italiana (anche pop, anche folk), l’esperienza, la vitalità, la musica, un patrimonio costruito con incontri eccellenti che hanno arricchito un talento di per se’ straordinario. Enrico Rava è un tesoro indiscutibile della cultura italiana nel mondo, il Cotton Jazz Club Ascoli lo celebra con due eventi: un incontro (venerdì 8 maggio, Sala Docens) in cui Luciano Vanni – direttore della rivista Jazzit – ripercorrerà la vita musicale di Rava, e un concerto (sabato 9 maggio), occasione imperdibile per incontrare ancora una volta la musica dello straordinario trombettista che, prima di esibirsi con la sua tribù musicale, riceverà il Premio alla Carriera “Una vita per la musica - Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno – Cotton Jazz Club Ascoli”.

Leggi tutto...

Morricone, Rota, il concerto (e non solo) di Enrico Rava

Fuochi d’artificio a suon di grande musica: due imperdibili concerti e un incontro per conoscere e rivivere insieme la vita musicale di uno dei maggiori musicisti viventi. Tre imperdibili appuntamenti al Cotton Jazz Club Ascoli: le musiche di Morricone e Rota nel tributo di un quartetto dal talento geniale (Rosario Giuliani e Luciano Biondini Quartetto, venerdì 17 aprile); la storia di Enrico Rava raccontata dal direttore della prestigiosa rivista Jazzit (venerdì 8 maggio, ore 18.30 alla Sala Docens di Ascoli), e infine il concerto di Enrico Rava Quintet la sera di sabato 9 maggio sul palco del Cotton, dove il grande trombettista riceverà il Premio alla Carriera “Una vita per la musica - Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno" – Cotton Jazz Club Ascoli

Leggi tutto...

I sogni diventano realtà con la musica di Mark Turner Quartet Venerdì 20 marzo al Cotton Jazz Club Ascoli

È una musica carica di mistero, in cui il jazz si avvolge di blues in un viaggio musicale guidato dal più richiesto e apprezzato sassofonista della scena americana. Un concerto in cui la magia è ispirata da Stevie Wonder e gli artisti sono maestri indiscussi della musica internazionale, tra cui l’astro nascente Ambrose Akinmusire, tra i musicisti preferiti di Fabrizio Bosso.

Leggi tutto...

Lode allo swing: il jazz senza età di Lino Patruno

Il jazz gli ha cambiato la vita, sin dagli esordi negli anni Cinquanta. Poi le collaborazioni eccellenti con molti dei migliori musicisti al mondo, il cinema negli anni più belli della produzione italiana. E una passione irrinunciabile per il Cotton Jazz Club di Ascoli, dove Lino Patruno torna da protagonista con una band di straordinari musicisti. Venerdì 20 febbraio 2015, con inizio alle 21.45

Leggi tutto...

Rock’n’roll per Thelonius Monk. Francesco Bearzatti e Tinissima Quartet

È un sogno, è un’ispirazione che crea musica, è la favola di una generazione di quarantenni: nati col rock‘n roll, innamorati del jazz. Il risultato è un’energia musicale di grande raffinatezza. Molto più di un omaggio al gigante della musica, molto più di un incontro tra generi: è una scommessa riuscita, un azzardo che sanno portare in porto solo i più coraggiosi, i più abili, i più devoti alle magie della musica. Sul palco Cotton Jazz Ascoli, venerdì 23 gennaio con inizio alle ore 21.45, Francesco Bearzatti e Tinissima Quartet.

Leggi tutto...

Esplode la musica con la star dell’acid jazz: James Taylor Quartet

Oltre trent'anni sempre in cima alle vette delle classifiche mondiali, il talento puro nel saper regalare al jazz quell'intrigante aria di festa, sonorità immortali e popolari (ricordate Starsky & Hutch?). Un organo Hammond protagonista di un groove ormai leggendario. Non ci sono parole, se non l'entusiasmo e la grande emozione per avere James Taylor Quartet sul palco Cotton Jazz Ascoli, giovedì 11 dicembre, con inizio alle ore 22.00

Leggi tutto...

La magia della voce al femminile e la star dell’acid jazz Dicembre: due appuntamenti al Cotton Jazz Club Ascoli

La voce femminile che sa rinnovare i brani celebri della tradizione jazz e uno dei padri dell'acid jazz mondiale. Il dicembre del Cotton Jazz Club Ascoli propone due appuntamenti di grande musica: Shawnn Monteiro, cantante dalla voce graffiante, elegante ed ipnotica (venerdì 5 dicembre) e James Taylor Quartet (giovedì 11 dicembre) per un evento fuori programma che porta ad Ascoli grande musica di grande levatura internazionale.

Leggi tutto...

L’incantesimo che stregò Miles e gli altri: Bennie Maupin al Cotton Jazz Club Ascoli

Non volevano rinunciare alla sua magia e insieme a lui hanno costruito le pagine più straordinarie della musica che non conosce genere. Miles Davis lo volle per i suoi lavori migliori, ed anche Hancock, Lee Morgan, McCoy Tyner. Dalle incisioni più famose di sempre al palco del Cotton Jazz Club Ascoli: Bennie Maupin, i suoi mille strumenti e il suo quartetto, eccezionalmente di giovedì, il 27 novembre ad Ascoli Piceno.

Leggi tutto...

Tre artisti, tre concerti, tre pezzi di una grande storia musicale I prossimi appuntamenti del Cotton Jazz Club Ascoli

Il musicista che innamorò Miles Davis, la magia della voce jazz al femminile, la star del funk e dell’acid jazz mondiale. 

Ascoli Piceno crocevia di musica internazionale: raffinata, ricercata, con nomi di artisti all’altezza dei più grandi music club. È quello che accade al Cotton Club Jazz Club Ascoli, che continua la sua stagione proponendo, nelle prossime settimane tre appuntamenti straordinari di cui prendere nota. Si tratta di due giovedì e un venerdì. Prendete nota, segnate in agenda, perché sono concerti da non perdere.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log in or Sign up